Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Palazzolo Acreide, 5 maggio 2015 – Rappresenta un risultato prestigioso ed un motivo d’orgoglio per la società del presidente Graziano Cutrufo quello che è stato ottenuto, nei giorni scorsi, dagli Esordienti del Palazzolo, che sono riusciti a raggiungere la fase finale nell’ambito del sesto torneo “Sportland cup – Memorial Giuseppe Saraceno” insieme ad alcune delle squadre di prim’ordine del panorama calcistico nazionale come Trapani, Catania e Reggina. 

Dopo aver vinto meritatamente la fase iniziale della competizione (nella categoria “dilettanti” la formazione allenata da Giuseppe Matarazzo ha pareggiato 0 a 0 con il Catania Nuova prima di battere 1 a 0 la Magica Catania ed eliminare lo Sportland Augusta al termine di una battaglia conclusasi ai calci di rigore), la semifinale andata in scena allo stadio “Angelino Nobile” di Lentini ha visto i gialloverdi affrontare il blasonato Trapani, che, però, lo ha superato per 3 reti a 0. I granata, a loro volta, sono stati battuti nella finalissima dal Catania. Tra le 38 formazioni partecipanti alla manifestazione, comunque, il Palazzolo si è rivelata una delle migliori destando grande impressione a tutti gli addetti ai lavori (a bordo campo c’erano pure gli osservatori della Juventus) e concludendo la sua avventura al terzo posto, insieme alla Reggina. 

Soddisfazione, dopo aver appreso del risultato ottenuto dai suoi ragazzi, per il presidente Graziano Cutrufo (che, sulla scia delle ottime prestazioni di quest’anno dei piccoli gialloverdi e del grande lavoro svolto dai tecnici palazzolesi, ha riconfermato il suo impegno nei confronti del settore giovanile) ma anche per i dirigenti Stefano Frassetto e Rosadea Angelico, i quali stanno seguendo i piccoli calciatori da molto vicino in quello che è un intensissimo finale di stagione ricco d’impegni per tutte le formazioni giovanili della società. 

Lo scorso fine settimana, infine, c’è stato anche il “rompete le righe” della prima squadra, che, insieme ai dirigenti, si è ritrovata tra i sorrisi ed i saluti per una serata all’insegna del divertimento e della gastronomia. “Si conclude una stagione nella quale, in fin dei conti, abbiamo fatto bene ma che di sicuro, per quanto riguarda il campionato, ci avrebbe potuto regalare qualche soddisfazione in più, - ha tenuto a sottolineare, al termine della serata, il “patron” del Palazzolo – adesso ci prepariamo ad affrontare una nuova ed entusiasmante sfida che mi auguro possa vedere la nostra squadra recitare un ruolo da protagonista su palcoscenici ben più prestigiosi”.

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.