fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Ragusa, 6 dicembre 2019 –  Un gigante buono, una brava persona, un leale compagno di squadra, un amico.

Così viene ricordato Maurizio Ferrara, assistant coach della Virtus Eirene Ragusa, scomparso ieri mattina al termine di una breve malattia.

Maurizio Ferrara è sempre stato un uomo sportivo, giocatore della storica Virtus Ragusa, oltre che di altre squadre del territorio ibleo, ed allenatore.

L’ultimo saluto è avvenuto stamattina alle ore 11.00, nella chiesa di San Francesco a Ragusa, con la sua divisa da Assistant Coach e la sfumatura verde della cravatta.

Alla fine della funzione, ad aspettare la salma sul sagrato della chiesa l’intera società Biancoverde, con in testa Gianstefano e Davide Passalacqua, la squadra, il coach Recupido, i suoi compagni, vecchie glorie del basket, parenti ed amici.

Un silenzio assordante ha avvolto tutti i presenti e la famiglia Ferrara, con la moglie Rita ed i figli Eugenio e Giulia.

Una persona che vivrà sempre nei ricordi di chi ha avuto la fortuna di conoscerlo.

 

Lucia Nativo


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry