fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sport
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Marina di Ragusa, 29 giugno 2015 – L’equipaggio dell’imbarcazione maltese “Lightining”, con armatore Alfred Manduca (Royal YC Malta), ha vinto la quarta edizione del Trofeo Boroli, la regata velistica che si è svolta nel fine settimana nelle acque antistanti il Porto Turistico di Marina di Ragusa. 

Secondo posto per l’equipaggio “Allegra 2” con armatore Franco Civello (Circolo Velico Scirocco) e terzo posto per “Elusive 2”, ancora da Malta con armatore Arthur Podesta (Royal YC Malta). 

Quarto e quinto posto ancora per imbarcazioni maltesi, mentre al sesto posto un ex aequo per un’imbarcazione maltese e una tedesca. La competizione sportiva è andata molto bene anche grazie ad un vento ottimale e ha visto un’ottima partecipazione di equipaggi pronti a gareggiare per conquistare il Trofeo Boroli che passa ogni anno dalle mani del precedente vincitore a quello del nuovo e che è dedicato alla categoria “Gran Crociera”. 

Sabato si è svolta una “lunga” che ha visto le imbarcazioni gareggiare nel tratto di mare compreso tra Caucana e Donnalucata, favoriti da un vento di 25 nodi. 

La seconda giornata ha previsto due prove a bastone nel mare antistante il porto. 

L’iniziativa è stata promossa dai Circoli Velici Iblei, dalla Federazione Italiana Vela – FIV Comitato VII Zona 4 mentre a suo sostegno ci sono la Fondazione Boroli, il Porto Turistico Marina di Ragusa, il Comune di Ragusa, la Provincia Regionale di Ragusa, il Coni. Contemporaneamente si è svolta la Hyblea Cup per le imbarcazioni dotate di regolare certificato Irc, Orc e le imbarcazioni d'altura da diporto prive di certificato. 

Due le classifiche finali. Nella prima, per le imbarcazioni fino agli 11 metri, a vincere è stata l’imbarcazione “Prodigio” capitanata da Claudio Parisi (Circolo Velico Scirocco), seguita al secondo posto da “Spark” con timoniere Giovanni Trombatore (Circolo Nautico Scoglitti), infine terzo posto per “Magica Dea” con al comando Giovanni Boroli (Circolo Velico Scirocco). Meritato quarto posto per “Zoe”, timonata da Giulio Stanzione, presidente del porto e con armatore Biagio Romano. 

Era l’imbarcazione dell’equipaggio del Porto Turistico di Marina di Ragusa. Per la seconda categoria, quella delle imbarcazioni oltre gli undici metri, primo posto per “Ddea” dell’armatore Daniele Agnello (Circolo Velico Scirocco), secondo posto per “Maya” con armatore Pasquale Rovetto (Circolo Velico Scirocco) ed infine terzo posto per “Matilde” di Angelo Massara (Club Nic Catania). I partecipanti sono stati accolti dalla consueta calorosa accoglienza che sanno offrire i siciliani e lo staff del porto turistico. Tra gli eventi collaterali venerdì si è svolto il cocktail di benvenuto offerto dal Marina's Lounge Bar mentre sabato ci si è spostati per un dopocena musicale presso Marsa A' Rillah. 

Domenica infine la premiazione sulla terrazza del ristorante Alluè con annesso rinfresco offerto dal porto. Sponsor della competizione sono stati la Banca Agricola Popolare di Ragusa, Sisail, Conserve di Sicilia Giuseppe Rosso e Acqua Santa Maria. In campo, per il supporto tecnico, la Capitaneria di Porto - Delegazione di Spiaggia di Marina di Ragusa, la Protezione Civile del Comune di Ragusa, il Porto Turistico Marina di Ragusa, l’ASD Scuola di Sport.

 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry