fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

A distanza di due anni dall’ultimo incontro, San Giorgio ritorna a Ragusa nuova

 

Ragusa, 1 giugno 2019 – La spettacolare uscita del Santo cavaliere, i colori delle luminarie, la tipica “ballata” del simulacro e la grande devozione che i ragusani nutrono per il proprio Patrono. Sono questi gli ingredienti che hanno caratterizzato la giornata di ieri, quando, dopo aver lasciato l’Arca Santa nella chiesa “Anime Sante del Purgatorio”, il simulacro di San Giorgio, ha raggiunto le vie ragusane, insieme ai portatori, il parroco Don Pietro Floridia, numerosi fedeli e il corpo bandistico “San Giorgio - Città di Ragusa”.

Petali di rose e fuochi d’artificio al passaggio del simulacro hanno reso ancora più suggestivo il lungo corteo di fedeli, che, dopo aver fatto una piccola sosta nella chiesa di San Francesco d’Assisi, è proseguito fino a piazza San Giovanni, con il trionfale ingresso del simulacro nella cattedrale di San Giovanni Battista.

I festeggiamenti in onore del Santo cavaliere continuano oggi con il rientro del simulacro in processione dalla cattedrale di San Giovanni Battista al Duomo di Ragusa Ibla, e il concerto del cantautore e pianista Raphael Gualazzi in piazza Duomo a conclusione della serata.

Domani l’articolata giornata clou dei festeggiamenti esterni in onore di San Giorgio. Già dalla mattina si alterneranno le celebrazioni eucaristiche al suono festoso delle campane e sparo di colpi a cannone, mentre nel pomeriggio alle 18.30 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo monsignor Carmelo Cuttitta, alla quale parteciperanno le autorità civili e militari. A seguire la solenne processione con il Simulacro di San Giorgio e l’Arca Santa per le vie di Ragusa Ibla. La serata si concluderà con lo spettacolo di danza verticale sul prospetto del Duomo, il video-mapping in 3D e il gran finale con lo spettacolo pirotecnico. 

Lucia Nativo


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry