fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Argomento: Arte

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Agostino Viviani

L’artista Agostino Viviani espone alla mostra d’arte internazionale “Omaggio a Frida” a Città del Messico.  La sua impronta astratta cattura nel colore il volto della grande artista messicana

 

Ragusa, 22 giugno 2019 – Dal 20 giugno al 20 luglio 2019 presso l’Istituto Italiano di Cultura, Avenida Francisco Sosa 77,  Città del Messico, si terrà  la XII  tappa della Mostra d’arte internazionale “Omaggio a Frida” , curata da Amedeo Fusco e  organizzata dal Centro di Aggregazione Culturale.  All’artista messicana che tanto si dedicò alla pittura naif oltre che alla scrittura sono dedicate queste opere. Nei colori e nei tratti anche Agostino Viviani sembra avvicinarsi allo stile che tanto fece amare la grande attivista politica dei primi del Novecento a tutto il mondo., Frida Kahlo, quantomeno nella scelta cromatica delle sue opere.  Viviani da autodidatta, infatti,  fa molto uso del colore sia nel figurativo che nell’astratto, stile a cui l’artista è maggiormente legato.  I suoi colori si ricoprono di luce con pochi tratti ristabilendo sulla tela un’armonia che fa quasi pace col mondo. 

La mostra in Messico nasce da un’idea di  Amedeo Fusco, che è riuscito a coinvolgere nelle diverse tappe  di cui è composta tale manifestazione artistica, centinaia di artisti contemporanei , che hanno voluto rendere omaggio, al ricordo di una artista e una donna di grande spessore. Ogni artista, infatti, ha realizzato un’opera con la propria personalità ed il proprio linguaggio, cercando di dare forma alle paure, i dolori ed i sogni che Frida è riuscita a trasmettere. L’opera di Viviani pur nella sua realizzazione figurativa conserva un’impronta astratta   i cui segni e colori rendono al fruitore un’immagine da poter contemplare con rigoroso spirito critico. A Città del Messico saranno esposte opere di pittura, scultura, fotografia e pirografia realizzate da  69 artisti provenienti da tutto il mondo, anche dal Messico ,per omaggiare l’artista Frida Kahlo, che ha lasciato un importante patrimonio artistico e umano al Messico e al mondo,  divenuta ormai una vera e propria icona del nostro tempo grazie al suo carattere multiforme e la sua anima rivoluzionaria trasmessa dai suoi dipinti e dai suoi scritti. L’artista ragusano Agostino Viviani, che fa parte del Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa, ha partecipato a tutte le precedenti 11 tappe della mostra “Omaggio a Frida” svoltesi  in tutta l’Italia. Le varie mostre hanno riscosso un grande successo di pubblico;  oltre 70.000 presenze e sul web sono stati superati i 2.000.000 di contatti. 

Gli Artisti che esporranno sono: Sara Ghedin,  Paolo Cutrano, Michelangelo Lacagnina, Fabrizio Viola, Maria Pia Mucci, Angelo Criscione, Angelo Mangione, Annalisa Cavallo, Maria Rosa Beghelli, Laura Longhitano, Salvo Distefano, Giorgio Trucco, Roberto Trucco, Alessio Shiavon, Giovanni Peroncini, Carmelo Carrubba, Giuliana Griselli, Dania Minotti, Laura Girardello, Agostino Viviani, Pasquale Vulcano, Angela Giovanetti, Nara Kirakosyan, Mariella Mascaro, Fabrizio Paoli,  Lucio Morando, Clara Pasquino, Manuela Distefano, Emanuele Bellio, Francesca Barnini, Manola Caribotti, Gianfranco Brusegan, Anna Vidmar, Beatrice Nicosia, Ubaldo Petroni, Sergio Cimbali,  Paola Ummarino, Ivo D’Orazio, Piera Narducci, Mariagrazia Diquattro, Maria Occhipinti, Maria Grazia Impagnatiello, Salvatore Denaro, Cristina Cateni, Demmy Avanzi, Roberta Bruno, Barbara Puglisi, Paola Abruzzese, Annunziata Staltari, Arturo Barbante, Giorgio Cappello, Rita Albergamo, Ombretta Montanelli, Alejandrina Calderoni, Florindo Coletti, Emanuele Pace, Isabella Maria B., Federica Furci,  Andrea Nanì, Maria Romeo, Reyna Zapata, Pina Candileno, Carmelo Candiano, Maria Nencioni, Simona Benedetti, Gaby Bon, Xavier Yarto, Tiziana Moretto, Carmelinda Alacqua. 

Giovannella Galliano


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

Logo Ondaiblea


  

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry