fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 8 luglio 2014 • Questa mattina alle 10.30, presso la sala riunioni della caserma Podgora, sede del Comando Provinciale Carabinieri di Ragusa, è stato presentato lo spot realizzato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri in occasione del bicentenario della fondazione dell’Arma.

Riproducendo una serie di immagini in bianco e nero e a colori ad alto impatto emotivo, sintesi dei valori che contraddistinguono l’Istituzione, viene mostrata l’attività quotidiana dell’Arma in mezzo alla gente, insieme a quelle dei reparti specializzati come i Nuclei Antisofisticazioni e Sanità (NAS) e i Nuclei Tutela Patrimonio Culturale (TPC).

Non mancano i richiami cinematografici, con Vittorio De Sica maresciallo in “Pane, amore e fantasia”, e storici, con la riproduzione della “carica di Pastrengo” del 30 aprile 1848, saltuariamente rievocata dagli squadroni del 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo.

 

Per la realizzazione dello spot è stata utilizzata l’innovativa tecnica della “parallasse” che, modificando il punto di osservazione dello spettatore conferisce all’immagine profondità tridimensionale e movimento.

La colonna sonora, dal titolo “Forever” (per sempre) è stata composta dal musicista e compositore americano Jonathan Pierre, noto negli Stati Uniti per le colonne sonore televisive e cinematografiche.

 

Le foto utilizzate rappresentano:

-         tre carabinieri in bicicletta anni ’50, quando ancora le autovetture erano rarissime e  i militari pattugliavano i centri abitati a piedi e perlustravano le campagne in bicicletta;

-         interventi di soccorso alle popolazioni con l’impiego di uno dei primi velivoli in dotazione all’Arma, un Agusta Bell modello AB204 in un’alluvione 1966;

-         visita a padre Pio (San Pio), momento di coesione dei militari anche fuori dal normale servizio;

-         Vittorio De Sica, Pane amore e fantasia, spaccato della società italiana del primo dopoguerra, carabinieri sempre vicini alla popolazione;

-         terremoto del 1976 in Carnia, la stazione carabinieri di Torreano “attendata” a seguito del sisma;

-         una pattuglia a piedi in grande uniforme per le strade di Taranto, nei pressi del c.d. “ponte girevole” con sullo sfondo uno scorcio di Taranto Vecchia;

-         un militare seduto tra i bambini nel corso di una partita di pallone a Palermo;

-         un carabiniere della 2^ Brigata Mobile impiegato nella missione NATO ISAG per il mantenimento della pace in Afghanistan;

-         un’autopattuglia di pronto intervento radiomobile CC 112 a Firenze;

-         un militare del NAS in campagna per il controllo di un gregge di ovini;

-         carabinieri del TPC mente recuperano alcune opere d’arte trafugate e nascoste in un fienile;

-         2 giugno, Festa della Repubblica Italiana, la banda dell’Arma nella parata militare dei fori imperiali a Roma;

-         rievocazione della carica di Pastrengo condotta dai militari del  4° Reggimento Carabinieri a cavallo.

-         la lucerna e la bandoliera, ormai nei secoli simbolo dei carabinieri d’Italia.

 

 

I due files video, da 30 e 60 secondi sono scaricabili da questo link.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry