fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Siracusa, 8 giugno 2015 – SiciliAntica ricorda il programma delle Rappresentazioni classiche che si tengono al teatro greco di Siracusa. 

Previste una serie di visite guidate al Castello Ursino di Catania e alla mostra di Picasso, agli orologi solari della Val di Noto e una passeggiata nel Levante di Ortigia. 

Le date sono il 20 e 21 giugno e il 27 e 28 giugno (Il programma è identico cambiano solo le tragedie: 27 “Ifigenia in Aulide” e 28 “Medea”). 

È stata prevista la partecipazione alle singole tragedie, con partenza per Siracusa alle ore 15, per giovedì 11 (Supplici), giovedì 18 (Ifigenia in Aulide) e venerdì 19 (Medea) del mese di giugno. Per informazioni: SiciliAntica Tel. 091 8112571 - 346 8241076.

 

***

Siracusa: Rappresentazioni classiche Catania: Castel Ursino e mostra Picasso - Orologi Solari Val di Noto 

20 –21 Giugno 2015 

Sabato 20 Giugno
Ore 7,30 Partenza da Palermo (Piazzale Giotto-Lennon).
Ore 8,00 Partenza da Termini Imerese (Piazza S. Antonio).
Ore 10,30 Arrivo a Catania e visita del Castello Ursino. Il maniero fu fondato da Federico II di Svevia nel XIII secolo e concepito all’interno di un più complesso sistema difensivo costiero della Sicilia orientale insieme con il castello Maniace di Siracusa e quello di Augusta. Il progetto fu realizzato su quello che allora era un imprendibile promontorio di roccia sul mare, collegata con un istmo alla città ed alle mura cittadine. Fu dotato anche di un imponente fossato e ponte levatoio. Nel corso dei Vespri siciliani fu sede del parlamento siciliano e, in seguito, residenza dei sovrani aragonesi fra cui Federico III. Dopo la colata lavica del 1669 e il terremoto del 1693, il castello vide allontanare la linea di costa di centinaia di metri e rialzarsi il livello del terreno di una decina di metri così che la sua imponenza e la sua magnificenza venne occultata per sempre. Oggi è sede del Museo civico della città etnea, formato principalmente dalle raccolte Biscari e dei Benedettini. In questo periodo nelle sue sale è esposta la prestigiosa mostra Pablo Picasso e le sue passioni. Del grande artista in mostra più di 200 opere tra vasi, piatti, brocche, mattonelle dipinte, importanti opere su carta e tre opere uniche, di cui due oli e una gouache. Si tratta di opere provenienti per la maggior parte da prestigiose raccolte private di tutto il mondo. La mostra, con un percorso completo di opere del grande artista, illustra, nei suoi contenuti più autentici, i temi e le passioni che hanno dato vita alla creatività di Picasso e ne hanno in- fluenzato la vicenda umana e quella artistica. Per quantità di opere e presenza di tutte le tecniche affrontate dal genio spagnolo, la mostra viene considerata un’occasione unica per la Sicilia e una tra le più importanti mai realizzate su Picasso. La visita sarà guidata dalla Dott.ssa Maria Teresa Di Blasi, Storica dell’Arte.
Ore 13,00 Pranzo libero a Catania.
Ore 16,00 Arrivo in Hotel*** e sistemazione.
Ore 19,00 Teatro Greco: Rappresentazione classica: Supplici di Eschilo.
Ore 21,00 Cena in albergo. 

Domenica 21 Giugno
Ore 8,00 Colazione in albergo.
Ore 9,00 Visita ad alcuni orologi solari del Val di Noto con l’illustrazione dei concetti elementari del- la gnomonica, la scienza che studia le variazioni delle ombre solari nel corso dell’anno e del giorno per rica- varne strumenti che misurano il tempo e la forma della Terra. Partenza per Palazzolo Acreide dove sarà pos- sibile osservare l’orologio solare ad ore medie sul muro del cimitero monumentale che si presta a svariate con- siderazioni sia per l’epoca in cui venne fatto che per il luogo. Trasferimento a Noto dove si visiteranno: il doppio orologio solare: uno ad ore italiane e l’altro ad ore astronomiche, sulla parete dell’ex convento di S. Domenico e il moderno orologio solare orizzontale monumentale. Infine ad Avola nella piazza principale si potrà osservare l’orologio solare sul muro della chiesa madre e la torre dell’orologio. La visita sarà guidata da Giovanni Bellina di Ragusa, studioso di gnomonica e autore di libri sugli orologi solari e meccanici del Val Di Noto.
Ore 13,30 Pranzo in albergo.
Ore 16,00 Visita guidata al Levante di Ortigia. Dal Tempio di Apollo si sale, lateralmente, e si arriva alla piccola Chiesa di S. Paolo, ricostruita all’inizio del XVIII sec. Si entra quindi in Via Dione, la più antica stra- dina di Ortigia, dove si possono osservare dei piccoli portali e delle finestre del Cinquecento, e ci si immette, a sinistra, lungo Via Mirabella dove si incontra la Chiesa di S. Tommaso del XII sec., uno dei pochi esempi del periodo Normanno a Siracusa, il Palazzo Abela con grande portale d’ingresso e il cortile con elementi del Quattrocento, la Chiesa del Carmine con annesso Convento, costruita agli inizi del XVII sec. su una chiesa del Trecento, la ex Chiesa del Ritiro con annesso Convento del ‘700, la piccola Basilica paleocristiana (fine IV sec. inizi V sec.) di S. Pietro Apostolo, il Palazzo Gargallo al Carmine del XV sec. Continuando a scendere su Via Mirabella si arriva al Lungomare di levante di Ortigia e in Via Vittorio Veneto (già Mastra Rua, la strada maestra, il principale ingresso per i cortei del periodo barocco siracusano) dove si potrà osservare la Chiesa di S. Filippo Neri del XVII sec., il Palazzo Interlandi del XV sec. e il Palazzo Bongiovanni. Percorrendo a ritroso Via Mirabella, deviando per Via Gargallo e salendo da Via Dei Mergulensi si incontra il Palazzo Mergulese- Montalto del XIV sec. con bellissime finestre polifore gotico-chiaramontane. La visita sarà guidata dal dott. Tonino Bellomo, Presidente SiciliAntica Sede di Siracusa.
Ore 19,00 Teatro Greco: Rappresentazione classica: Ifigenia in Aulide di Euripide
Ore 20,30 Partenza da Siracusa. 

Per informazioni ed iscrizioni Tel. 091.8112571 – 346.8241076. 

 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry