fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Seguiranno Angelo Manenti, Cristina Cassar Scalia, Ignazio Tasca, Costanza Di Quattro, Salvo Zappulla, Marco Steiner

 

Inizia la quinta edizione delle “Conversazioni a Scicli” del “Brancati”: Giuseppe Pitrolo Venerdì 26 Luglio alle 21.30 dialogherà in v. Aleardi (Scicli) con Agnese Virgillito, giornalista d’inchiesta, sul suo nuovo giallo: “Agnese fuma la pipa”. 

La Virgillito (classe 1977), lavora per Mattino 5 e per Pomeriggio Cinque. 

 Ha scritto il noir “L’alone della luna. Cronaca di una lucida follia” (Edizioni Greco, 2007), sulla strage del 2 maggio 2003 ad Aci Castello, nella quale furono uccise cinque persone. 

Specializzata in cold case, si occupa quotidianamente di fatti di cronaca: con le sue inchieste ha contribuito a far riaprire casi come quello di Valentina Salamone; ha seguito e approfondito l'omicidio di Eligia Ardita e del piccolo Lorys Andrea Stival; e, ancora, delle misteriose scomparse della piccola Denise Pipitone e di Roberta Ragusa. 

Jasmine fuma la pipa” (Siké) è un noir mediterraneo che nasce con l’intento di raccontare i profondi contrasti tra la bellezza dei luoghi e la malvagità dei misfatti. Siamo in Sicilia, scenario di criminali ed eroi, dove i profumi mediterranei si mescolano all’odore acre del sangue di Cosa Nostra e dei delitti rimasti impuniti. Il libro racconta la vita di Jasmine, segnata dall’assassinio dei suoi genitori, vittime di un attentato senza colpevoli. Jasmine, dotata di acume e spirito d’osservazione, diventerà giornalista investigativa e si trasferirà a Roma…

 

Le “Conversazioni” in piazzetta Aleardi continueranno Lunedì 5 Agosto alle 21.30, con Angelo Manenti, che parlerà con Guglielmo Palazzolo e Giuseppe Pitrolo della propria autobiografia, “Nadie me quita lo bailado”, fra la Scicli di Chiafura, il Sud America e il Medio Oriente, fra il “paese rosso”, Borges, Calvino ed Eco…

Giovedì 8 Agosto alle 21.30 Cristina Cassar Scalia col suo nuovo appassionante giallo “La logica della lampara” (Einaudi) ci farà emozionare e riflettere.

Martedì 13 Agosto alle 21.30 sarà la volta del dott. Ignazio Tasca, che parlerà con Franco Causarano su “I cambiamenti climatici e la salute”.

Lunedì 19 Agosto alle 21.30 Costanza di Quattro dialogherà con G. Pitrolo sul suo romanzo “La mia casa di Montalbano” (Baldini + Castoldi).

Sabato 24 Agosto alle 21.30 Simona lo Iacono col romanzo “L’Albatro” ci parlerà della “biografia inventata” (eppur vera…) di Tomasi di Lampedusa.

Venerdì 30 Agosto alle 21.30 Salvo Zappulla discorrerà con Maria Carmela Miccichè de “Il violino di Dio”.

Domenica 8 Settembre, alle 21.00, Marco Steiner discuterà con F. Causarano del libro “Isole di ordinaria follia”.

Si concluderà il 12 Settembre con Carlo Cottarelli, che in un’intervista a più voci ci illustrerà “I sette peccati capitali dell’economia italiana” (Feltrinelli).

 

Tutti gli incontri si terranno in via Aleardi, a cura del Movimento Culturale Vitaliano Brancati. Non è previsto un biglietto.   


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry