fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Libri
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Autore: Salvo Micciché, Giuseppe Nativo
Editore: Carocci Editore
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ragusa, 2 marzo 2020 – Dopo l'incontro con i lettori a Ragusa (il 12 dicembre 2019) e l'entusiasmante presentazione a Scicli (il 15 febbraio 2020) con la presenza di un folto e colto pubblico entusiasta, il volume di Salvo Micciché e Giuseppe Nativo, La Sicilia dei Micciché, Carocci Editore, sarà presentato a Santa Croce Camerina e Modica.

A Santa Croce Camerina la Società Ragusana di Storia Patria sarà ospite di Unitre Santa Croce, insieme ad Archeoclub Ragusa, il 6 marzo alle 17, dove, con l'introduzione della presidentessa Maria Rosa Vitale e la relazione della prof. Antonina Gulino, i due autori presenteranno il libro e alcuni spunti di riflessioni locali che toccano l'intimo rapporto storico fondativo tra Scicli e Santa Croce dal Seicento.

A Modica sarà sempre la Società Ragusana di Storia Patria a presentare il libro, il 13 marzo alle 18, presso il Museo F. Libero Belgiorno (Palazzo della Cultura, di Corso Umberto) con la moderazione di Daniele Pavone e la relazione di Giuseppe Barone (Università di Catania) e Carlo Ruta, storico del Mediterraneo e autore della Prefazione al volume. I due studiosi saranno preceduti dai saluti istituzionali del sindaco Ignazio Abbate, dell'assessore alla cultura Maria Monisteri, del direttore onorario del Museo, l'archeologo prof. Giovanni Distefano e del prof. Giorgio Flaccavento, presidente della Società storica.

Il volume (che ospita anche la postfazione di Leonardo Lodato e un saggio storico del prof. Paolo Nifosì) si occupa in modo particolare della Contea di Modica di cui Scicli (città dove vissero i due evergeti Giuseppe e Vincenzo Micciché) faceva parte. Di questo ed altro si parlerà nella conferenza.

I lettori e gli appassionati di storia potranno assistere gratuitamente alle due conferenze, come sempre.

Il libro è reperibile in tutte le librerie convenzionate di tutta Italia e online (in questo link anche dal sito dell'editore Carocci, Roma).

Salvo Micciché – direttore editoriale di Ondaiblea – è saggista (ha scritto per Carocci anche Scicli. Storia, cultura e religione (secc. v-xvi), con l'archeologa Stefania Fornaro). Giuseppe Nativo – condirettore di Ondaiblea – è giornalista e storico.

***

A causa dell'emergenza "Coronavirus" e del relativo D. P. C. M. emanato in data 4 marzo 2020 dal governo italiano in cui si statuisce di sospendere manifestazioni in luoghi aperti al pubblico anche di ordine culturale, gli organizzatori hanno deciso di rimandare a data da destinarsi la presentazione prevista per Santa Croce Camerina per il 6 marzo e quella di Modica per il 13 marzo.

Sarà dato avviso successivamente delle nuove date.

Libri Locandina  


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry