fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Sapere

Argomento: Archeologia
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Martedì 12 marzo 2019 - ore 11,00 Museo Egizio, sala conferenze - Via Accademia delle Scienze, 6 - Torino: presentazione e preview per la stampa della mostra “Archeologia Invisibile”

 

Ragusa, 6 marzo 2019 – Con un’apertura straordinaria gratuita per il pubblico in programma dalle ore 18 alle ore 21, martedì 12 marzo a Torino il Museo Egizio inaugura “Archeologia Invisibile”, il nuovo progetto espositivo, curato dal proprio dipartimento collezioni e ricerca, che caratterizzerà l’intero anno dell’istituzione culturale, protraendosi fino al 6 gennaio 2020.

Una mostra innovativa, caratterizzata dall’impiego di dispositivi multimediali e imperniata sull’incontro fra il lavoro degli archeologi e dei conservatori e le più recenti frontiere dello sviluppo tecnologico. Attraverso le tre sezioni dedicate, nell’ordine, alla fase di scavo, alle analisi diagnostiche, a restauro e conservazione, “Archeologia Invisibile” racconta come le moderne apparecchiature, applicate alle modalità d’indagine e ricerca dell’egittologia,consentano nuovi approcci e risultati nello studio della collezione del Museo Egizio.

Il pubblico viene quindi condotto alla scoperta della “biografia degli oggetti”, guardando oltre il visibile e osservando da vicino i segreti custoditi all’interno dei reperti, lungo un percorso che esplora l’attività d’investigazione resa possibile dalla collaborazione dell’archeologia con la chimica, la fisica o la radiologia. Il patrimonio materiale della collezione di Torino rivela così di sé informazioni altrimenti inaccessibili, frutto della ricomposizione di notizie, dati e nozioni da cui emergono elementi spesso inattesi e sorprendenti, anche nel caso di oggetti del patrimonio museale studiati da anni, come quelli rinvenuti oltre un secolo fa nel corredo funerario della Tomba di Kha.

 

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

A Ragusa il Corso di preparazione ai test per il sostegno. La sede individuata è il liceo Scientifico Enrico Fermi. Iscrizioni entro il 12 marzo 2019

 

Ragusa, 4 marzo 2019 – Anche a Ragusa  AZ FORMAZIONE  svolgerà il Corso di preparazione per accedere alle prove preselettive, che daranno accesso all’ Università ,per acquisizione del Titolo di specializzazione di insegnante di Sostegno 

 Il corso sarà tenuto presso i locali dell’Istituto   del Liceo Scientifico Enrico Fermi in orari 15/15:30 - 18:30 nelle giornate di lunedì, mercoledì e venerdì, con inizio tra la seconda e terza settimana di Marzo . Sono già aperte le iscrizione al Corso. La data ultima per le iscrizioni  è fissata  per il  12/03/2019 

AZ FORMAZIONE è già attivo sulla città di Catania e notato l’interesse anche in provincia di Ragusa ha considerato l'opportunità di riproporre il corso per affrontare la prova preselettiva in questione con un  percorso di 30 ore nella suddetta sede.  L'attività formativa sarà tenuta da docenti formatori specializzati, esperti nella formazione e professionisti nell'ambito legale attraverso lezioni d'aula frontali. 

Com’è noto, lo scorso 21 Febbraio è stato pubblicato il decreto che ha definitivo le date utili alle prove preselettive per l'accesso al corso di abilitazione al sostegno.  Le prove preselettive si svolgeranno su data unica a livello nazionale il 15 aprile per la scuola dell'infanzia e primaria ed il 16 aprile per la scuola secondaria di primo e secondo grado e permetteranno, in caso di esito positivo, l'accesso alle successive prove. Il TFA Sostegno è un percorso formativo organizzato dagli Atenei italiani che permette di conseguire la specializzazione per la docenza sul sostegno nelle scuole italiane. La risposta è stata piuttosto partecipativa da quanti, in possesso dei requisiti e non, volessero prendere parte alle selezioni. Il decreto fornisce il quadro completo delle prove da sostenere per accedere al percorso: una prova preselettive, una o più prove scritte e un orale. 

Le competenze che i candidati dovranno dimostrare di possedere sono le seguenti:

a. Capacità di argomentazione e corretto uso della lingua

b. Competenze didattiche diversificate in funzione del grado di scuola;

c. Competenze su empatia e intelligenze emotive;

d. Competenze su creatività e pensiero divergente;

e. Competenze organizzative e giuridiche correlate al regime di autonomia delle istituzioni scolastiche.

Per prepararsi al meglio sono tante le offerte formative di enti qualificati. 

AZ FORMAZIONE  fornirà tutti gli strumenti utili per affrontare la prova preselettiva in questione. 

I docenti coinvolti nella formazione  di Ragusa sono:

- Prof.ssa Ragusa Maria Valeria,  docente di Filosofia e Scienze Umane presso l'Istituto d'istruzione superiore “G. MAZZINI” Vittoria
- Avvocato Alessandro Sittinieri libero professionista, Ragusa
- Dott.ssa Viviana Campilongo  Psicologa e psicoterapeuta
- Prof. Fausto Senia, docente presso l'Istituto d'istruzione superiore “G. MAZZINI” Vittoria 

Gli Atenei siciliani che organizzano il TFA Sostegno sono:

- Università Kore di Enna (290 posti disponibili)

- Università degli studi di Catania (300 posti disponibili)

- Università degli studi di Palermo (440 posti disponibili)

- Università degli studi di Messina (461 posti disponibili)

Il TFA Sostegno ha dimostrato chiaramente, grazie alle ingenti richieste ricevute, la volontà da parte dei docenti siciliani di vivere un'opportunità che permetta un profondo accrescimento professionale nonché una valida opportunità lavorativa nell’ambito scolastico .

 Per ulteriori informazioni contattare l’infoline allo 0952887794; 3922206821; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

AZ Formazione è in Piazza Cavour, 19 - Catania, te. +39.095.2887794

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il 9 marzo un evento culturale nell'Aula Consiliare 

 

Ragusa, 1 marzo 2019 – Storia, memoria e percorsi esistenziali femminili al centro di "Donne di/per Ragusa": l'evento culturale è  promosso, a ridosso della Giornata Internazionale della Donna, dal Comune di Ragusa e dall'Associazione Youpolis Sicilia,  sabato 9 marzo, alle ore 18  presso,  l'Aula Consiliare. 

Nel solco tracciato dalle orme di tre delle numerose donne protagoniste della storia iblea, si vogliono approfondire ed analizzare criticamente  le loro biografie. Tre alti esempi di solidarietà, creatività e coraggio femminili - cruciali per la storia della Città - sintetizzati nel vissuto di Maria Paternò Arezzo, Mariannina Coffa e Maria Occhipinti. Partire dagli esempi del passato servirà a far riflettere sul dato attuale, interrogandoci sulla moderna "questione femminile" e sul valore che oggigiorno si da al corpo e al pensiero della Donna. 

L'incontro si aprirà con i saluti ai partecipanti  di Giovanna Licitra, Vice Sindaco di Ragusa e di Francesco Scollo, Presidente Youpolis Sicilia.

In programma interventi di  Stefano Vaccaro che dialogherà con il Prof. Gaetano G. Cosentini, storico e saggista, che parlerà di "Maria Paternò Arezzo, grande benefattrice di Ragusa. Poi sarà la volta la Prof.ssa Maria Lucia Riccioli, docente e scrittrice, sul tema "Il volo della Capinera. Mariannina Coffa tra Noto e Ragusa" e infine la Prof.ssa Margherita Bonomo, docente presso l'Università di Catania, con una tesi su "Sacrificio, sfida e resistenza - L'esempio di Maria Occhipinti".

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Scicli, 25 febbraio 2019 – Carnevale è tempo di scherzi, giochi e svago ma anche di cultura ed è per questo che Tanit Scicli propone una passeggiata davvero originale il 3 marzo prossimo, in occasione della domenica di carnevale: i soci dell’associazione sciclitana, infatti, per la prima volta lasciano le mura cittadine e approdano a Palazzolo Acreide, con raduno e successiva partenza da Scicli alle ore 8.15.

Sarà infatti la cittadina montana iblea, teatro di uno dei carnevali siciliani più colorati, a fare da scenario alle guide di Tanit che, dapprima, porteranno i loro ospiti alla scoperta dell’area archeologica dell’antica Akrai con il suo bellissimo teatro e il bouleuterion, oltre alle suggestive catacombe di età paleocristiana, per poi spostarsi nel centro barocco tra le basiliche dichiarate Patrimonio dell’Umanità UNESCO di San Sebastiano e San Paolo e gli originali balconi di Palazzo Judica e Cafici-Iudica-Caruso. Infine, non potrà mancare la visita alla splendida Casa-museo Antonino Uccello, senza dimenticare la divertente sfilata dei carri di carnevale protagonista assoluta di domenica pomeriggio.

 

In occasione del carnevale ma anche della messa in onda de La Stagione della Caccia, Tanit Scicli effettuerà anche un’apertura straordinaria del Museo dell’Antica Farmacia Cartia, tra i set principali del film TV tratto dal romanzo storico omonimo di Andrea Camilleri, con protagonista Francesco Scianna. L’Antica Farmacia di Scicli sarà visitabile dal 2 al 5 marzo, ogni giorno dalle 10.00 alle 13.00.

Per un carnevale all’insegna della cultura, insomma, non resta che accodarsi ai seguaci della dea Tanit. 

Per informazioni, chiamare il +39.328.8466346 oppure il +39.338.9516460 o scrivere a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

2 3 4

Argomento: Cultura Classica
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Lunedì 25 il primo Certamen Augustinianum Ragusiense promosso dalla Biblioteca diocesana “Monsignor Francesco Pennisi”. Previsto un brano di Sant’Agostino sull’amicizia



Ragusa, 22 febbraio 2019 – Si terrà lunedì 25 la prima edizione del  “Certamen Augustinianum Ragusiense”, promosso dalla Biblioteca diocesana “Monsignor Francesco Pennisi” di Ragusa e rivolto agli studenti di quarto e quinto anno appartenenti ai licei classici,  scientifici e delle scienze umane. La prova si svolgerà dalle 9 alle 14. Hanno aderito 40 studenti dei licei classici di Ragusa, Vittoria e Comiso e del liceo scientifico di Vittoria.

L’idea di un Certamen nasce dalla consapevolezza dell’importanza della divulgazione della civiltà latina presso tutti gli studenti. Su proposta di Gianluca Vindigni, componente del comitato scientifico della Biblioteca diocesana.

I vincitori saranno proclamati dal direttore della Biblioteca diocesana don Giuseppe Di Corrado, a giudizio insindacabile della commissione giudicatrice presieduta da Gianluca Vindigni e composta anche dai docenti Maria Teresa Millefiori e Gaetano Cosentini. La premiazione avverrà il 23 marzo, alle 17, nella sede della Biblioteca diocesana “Monsignor Francesco Pennisi” nell’ambito di un evento culturale sulla figura di Sant’Agostino.

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Archeologia Viva - TurismA, Firenze, Sala Onice ore 15.45 – 18:30

MODICA OLTRE IL BAROCCO
Storie di Archeologia Architettura Paesaggio e… Quasimodo

A cura di Comune di Modica (Rg)

Ingresso libero e gratuito


Intervengono:

Sebastiano Tusa assessore Beni culturali e Identità siciliana
Ignazio Abbate
sindaco di Modica
Maria Monisteri assessore Beni Culturali Comune di Modica
Catia Bernava responsabile Collezioni Museo di Modica
Giovanni Distefano direttore Polo Museale di Ragusa e direttore onorario del Museo di Modica
Massimo Cultraro CNR e Università di Palermo
Marcella Pisani Università di Roma “Tor Vergata”

Chiusura dei lavori: Piero Pruneti, direttore di Archeologia Viva.

Seguono prova di archeologia sperimentale e degustazione di cioccolato offerta dal Comune di Modica, a cura di Enoteca Cioccolateria Sotto San Pietro (Modica) di Daniele Pavone e Giorgio Solarino.

 

Info: TurismA

 

***

La voce originale di Salvatore Quasimodo e il suono del più antico strumento musicale del Mediterraneo (osso a globuli). Modica "non solo barocco" a Tourisma

Modica non è solo "cioccolato e barocco" e porterà tutta la sua millenaria cultura al Salone internazionale dell'archeologia e del turismo culturale, per tre giorni, a Firenze.

Saranno presentati in anteprima la voce di Salvatore Quasimodo (nato a Modica, 1901) e il suono del più antico strumento musicale del Mediterraneo, il famoso "osso a globuli" che una volta roteato emette sibili che per gli sciamani dell'Età del Bronzo identificavano la voce dei defunti, riportandoli in vita, con gli affetti più cari.

Esperti del CNR (come Massimo Cultraro) e dell'Università Tor Vergata (come Giovanni Distefano e Marcella Pisani) sveleranno al pubblico i segreti di questo interessantissimo e misterioso reperto.

Venerdì 22 febbraio a partire dalle 15:45 si terrà un incontro sul tema "Modica oltre il barocco", che sarà anche un viaggio in un laboratorio medico del 1700 a Modica, dove si curavano pazienti affetti da sifilide con un metodo basato da esalazioni di mercurio.

Sabato 23 febbraio si parlerà del fascino di Cava d'Ispica, uno dei più interessanti siti archeologici del Mediterraneo, in particolare di una grotta ellenistica dove si riunivano i ginnasiarchi (coloro i quali dovevano sovrintendere ai sacri giochi di Atene). Alle 9:15 il prof. Giovanni Distefano terrà una conferenza sul tema «I giovani e lo sport nella Sicilia ellenistica: un ginnasio nel magnifico scenario rupestre di Cava d'Ispica».

TurismA ospiterà questo ed altro su Modica, perla degli Iblei.

Salvo Micciché

A TourismA (Firenze) anche Stefania Santangelo e Lorenzo Guzzardi per parlare di Sicilia e Siracusa

Altri articoli...

Sottocategorie

Libri di Salvo Micciché

Scicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry