fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 24 febbraio 2020 – Un fine settimana di festa in provincia di Ragusa per il Carnevale 2020.
Dolci, musica e divertimento hanno rappresentato il filo conduttore.

A Marina di Ragusa, la cui piazza Duca degli Abruzzi si è trasformata per due giorni consecutivi in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto per grandi e piccini. Nella giornata di sabato, l’attrazione principale è stata la balena in versione Arlecchino. La cosiddetta “Balena-mangia rifiuti”, presente nella frazione marinara già da tempo, ha avuto fin dall’inizio un grande valore sociale e soprattutto ambientale, in quanto riempita con i rifiuti abbandonati o spinti dalle correnti marine. Nella giornata di domenica invece, sempre a piazza Duca degli Abruzzi, si sono alternati vari spettacoli di acrobati e giocolieri, che hanno coinvolto non solo le famiglie ma anche i più piccoli.
A Ragusa, il Carnevale 2020 è stato caratterizzato dalla buona musica e dal buon cibo.
Per quanto riguarda le pietanze da gustare e sapori da apprezzare, da giovedì a domenica si è svolto in piazza San Giovanni il “Ragusa Choco Festival”, un’iniziativa interamente dedicata al cioccolato. E’ stato possibile assaporare il cioccolato, di vari gusti, dal fondente, al latte, alla vaniglia, e soprattutto di varie forme, anche quelle più bizzarre, come il cioccolato a forma di scarpe col tacco a spillo, a forma di camicia, a cucchiaino, a telecomando.
L’evento più atteso è stato il concerto di sabato sera, in piazza San Giovanni, in cui i deejay Maurizio Lessi ed Eugenio Ferrara hanno fatto ballare l’intera piazza. 


Lucia Nativo

Carnevale Locandina  


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


Non ci sono articoli correlati


RSS attualità


Libri di Salvo Micciché

La Sicilia dei MiccichéScicli - storia, cultura, religione...Scicli: onomastica e toponomasticaZàghiri e Parmi...Argu lu cani...Dall'Alba ai Girasoli...
La Sicilia dei Micciché Scicli storia cultura e religione (secc. V-XVI) Salvo Micciché, Scicli: onomastica e toponomastica Salvo Micciché, Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Salvo Micciché, Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Marco Iannizzotto e Salvo Micciché, Dall'Alba ai Girasoli, Edizioni Biancavela - StreetLib
Salvo Micciché e Giuseppe Nativo La Sicilia dei Micciché Carocci EditoreSalvo Micciché e Stefania Fornaro Scicli - storia, cultura, religione (secc. V-XVI) Carocci Editore Salvo Micciché Scicli: onomastica e toponomastica (con appendice araldica) Edizioni Biancavela - Il Giornale di Scicli - StreetLib Salvo Micciché Zàghiri e Parmi - Omaggio al Siciliano: poesia, grammatica, glossario Edizioni Biancavela - StreetLib Salvo Micciché Argu lu cani - Cunti, stori, puisia in lingua siciliana Edizioni Biancavela - StreetLib Marco Iannizzotto e Salvo Micciché Dall'Alba ai Girasoli Edizioni Biancavela - StreetLib

Biancavela, Carocci Editore, Streetlib, Il Giornale di Scicli

Ondaiblea  la Rivista del Sudest

Libri consigliati

San Guglielmo Cuffitella...Appunti per una Storia della Pietà...La Sacra Rappresentazione delle Milizie...
Ignazio La China, San Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico, Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China, Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli, Editrice SionLa Sacra Rappresentazione delle Milizie, Editrice Sion
Ignazio La ChinaSan Guglielmo Cuffitella - un profilo agiografico Edizioni ilminutod'OroIgnazio La China Appunti per una Storia della Pietà popolare a Scicli Editrice SionIgnazio La China La Sacra Rappresentazione delle MilizieEdizioni ilminutod'Oro

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry