fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 1 dicembre 2016 – Si è ristretta a tre atleti la ‘griglia’ per individuare il vincitore dell’edizione 2016 del premio ‘Salvatore Padua’. La rinnovata commissione ha ‘scremato’ l’elenco delle segnalazioni e delle proposte per scegliere l’atleta dell’anno. Dopo un’attenta disamina delle candidature ha deciso di restringere il campo a tre atleti: Gaetano Di Franco, velocista di Vittoria e campione italiano nei 200 metri agli assoluti di società; il cestista Roberto Chessari di Ragusa, guardia della Pegaso Ragusa e campione d’Italia under 16 nonché convocato in azzurro con la nazionale di categoria e il rugbista Francesco Failla dell’Audax Ragusa.

La commissione aggiudicatrice presieduta da Adolfo Padua che promuove dal 1968 il premio per ricordare la figura del compianto Salvatore, prematuramente scomparso, e composta dal commissario straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Dario Cartabellotta, nonché dagli ex atleti Sasà Cintolo e Francesca Giucastro, da Alessandro Bracchitta in rappresentanza della famiglia Padua, dai giornalisti Gianni Molè e Michele Farinaccio e dai due delegati dal Coni, Claudio Alessandrello e Sergio Cassisi del Csen ha deciso di riconvocarsi per decidere definitivamente a chi assegnare il premio ‘Padua 2016’. Nelle more è stato deciso di istituire il premio Csen da assegnare agli atleti di danza che si sono particolarmente distinti in questa stagione e in campo vi sono le candidature di Asia Calabrese, Gaetano Arancio e Rosario Cilia.

La commissione, infine, ha fissato per il 20 dicembre alle ore 18 nella sala convegni del Palazzo della Provincia la cerimonia di consegna del 49° premio Padua.


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry