fbpx

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori info sulla policy Ondaiblea.

Info generali: Garante per la Privacy

Ragusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ragusa, 13 dicembre 2016 – Una biblioteca per bambini sarà realizzata  nei locali del piano seminterrato della biblioteca comunale  di via Zama “Giovanni Verga” . 

Con due deliberazioni dirigenziali del Settore Sviluppo Economico, Cultura, Sport e Turismo, è stato predisposto l’acquisto dell’arredamento e dei libri che andranno a costituire e caratterizzare  il nuovo spazio all’interno della struttura comunale. 

La fornitura di scaffalature, mobili, sedie, tavolini, tappeti ed altri arredi, dopo una valutazione comparativa, è stata affidata alla società Ikea Italia reatail srl sede di Catania per un importo complessivo di 3.414, 27 euro, mentre la fornitura dei libri è stata affidata alla libreria Flaccavento di Salvatore  La Licata & C. snc di Ragusa per una spesa complessiva di 999,70 euro. 

“La realizzazione di uno spazio per i bambini all’interno della biblioteca comunale  arricchisce  e completa l’offerta di servizi culturali per la cittadinanza”  - ha detto il sindaco Federico Piccitto.  

L’assessore alla Pubblica Istruzione Gianluca Leggio rimarca l’importanza funzionale dell’iniziativa: la biblioteca potrà essere un centro di lettura, un laboratorio didattico e multimediale, un luogo dove i  bambini possono incontrarsi e, attraverso la stimolazione alla lettura, sperimentare occasioni di studio, gioco e divertimento. 


© Ondaiblea - Biancavela Press, tutti i diritti riservati
Condizioni

{jathumbnail off images="images/logo.png"}  


 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry