Notizie tematiche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sport per disabili. Venerdì 25 luglio, a Modica, allenatore e atleti della nazionale di basket in carrozzina incontrano i disabili del CSR-AIAS. L'incontro, al quale sono invitati i giornalisti, si terrà alle 11.30 nel villaggio turistico Kikki Village di Contrada Graffetta

 

Modica, 23 luglio 2014 – Gli atleti del basket in carrozzina hanno scelto la provincia di Ragusa per svolgere una settimana di allenamenti e per trascorrere alcuni giorni di vacanza. Il gruppo di atleti in carrozzina si trova in questi giorni a Modica, ospite del villaggio turistico Kikki Village, dove venerdì 25 luglio, alle ore 11.30, si terrà un incontro (aperto ai giornalisti) tra gli sportivi ed una delegazione di disabili assistiti nei Centri di riabilitazione del Consorzio Siciliano di Riabilitazione-AIAS della provincia di Ragusa.

Gli sportivi disabili sono accompagnati dall'allenatore della Nazionale italiana di basket in carrozzina Under 22, Marco Bergna, e tra di loro sono presenti alcuni titolari della squadra azzurra che pochi giorni fa è rientrata dai campionati mondiali di basket in carrozzina, che si sono svolti dal 5 al 14 luglio a Incheon, in Corea, dove la squadra ha ottenuto un ottimo quinto posto in classifica.

Il gruppo di sportivi con disabilità ha scelto proprio il Kikki Village di Contrada Graffetta (a Modica) per svolgere degli allenamenti e per trascorrere delle giornate di vacanza in una delle località più belle della Sicilia: la struttura turistica di Modica infatti è del tutto priva di barriere architettoniche ed è l'unica nell'Isola totalmente attrezzata per accogliere persone e gruppi con esigenze speciali, in carrozzina o con difficoltà di movimento. Grazie alla disponibilità del Comune di Pozzallo, inoltre, gli atleti hanno la possibilità di allenarsi a pochissimi chilometri di distanza, nella palestra comunale della scuola media “Amore”.

L'incontro di venerdì mattina tra gli sportivi e i disabili del Csr-Aias sarà un'occasione per condividere l'importanza che lo sport riveste per chi ha una disabilità, nel raggiungere obiettivi che a volte possono sembrare inarrivabili. All'iniziativa è prevista la presenza del presidente nazionale dell'AIAS Salvatore Nicitra, dell'allenatore della Nazionale italiana di basket in carrozzina, Marco Bergna, assieme agli atleti, del direttore sanitario dei Centri CSR della provincia di Ragusa, Giovanna Di Falco, e di rappresentanti dell'associazione Handy Sport di Ragusa.

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.