Religione
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Scicli, 26 novembre 2019 – Grande successo sabato 23 novembre a Scicli per il VI Meeting Regionale di Vie Sacre Sicilia, la rete regionale dei cammini tematici siciliani nata nel 2014. 

Organizzatrice della giornata è stata l'Associazione Culturale Tanit Scicli, ideatrice e fautrice di tre cammini sacri nella cittadina iblea e che quest'anno ha avuto l'onore di ospitare a Scicli tutti i camminatori siciliani.

Sede dell'Expo e del convegno, il settecentesco Palazzo Spadaro a Scicli, messo a disposizione dal Comune di Scicli, patrocinatore dell'evento insieme alla Regione Sicilia; proprio l'Assessore Regionale al Turismo, Manlio Messina, con la sua presenza, ha nobilitato ancora di più l'evento moderato da Vincenzo Burragato, Presidente di Tanit Scicli, e Attilio Caldarera, ideatore di Vie Sacre Sicilia. Dopo i saluti di rito del Sindaco di Scicli, Enzo Giannone, e del Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Caterina Riccotti, lungo e appassionante è stato il racconto di tutte le esperienze di cammino in Sicilia e l'esperienza in prima persona degli ideatori dei percorsi attraverso le meraviglie della nostra isola. A fare gli onori di casa per la curia il Vicario Foraneo di Scicli Padre Ignazio La China che ha incentrato il suo intervento focalizzando l'attenzione sul rapporto tra fede, cammini e comunità, tema abbracciato anche da Don Roberto Fucile dell'ufficio turismo della CESI. L'assessore Messina, infine, ha chiuso i lavori manifestando la sua ammirazione per l'opera di Vie Sacre Sicilia e l'intento in atto della Regione Sicilia di mappare i cammini creando un atlante degli stessi per porli alla portata di tutti.

Nel pomeriggio, Tanit Scicli ha condotto tutti i partecipanti al raduno, comprese le numerose guide ambientali escursionistiche AIGAE, su di un percorso capace di riassumere i tre cammini sacri organizzati dall'associazione sciclitana: quello dedicato al Beato Guglielmo Cuffitella, il secondo tracciato sulle Orme di Maria e il terzo che vede protagoniste le chiese rupestri in un susseguirsi mozzafiato di scenari d'arte, sacralità e tradizione sottolineati ancora di più dal fascino degli intermezzi artistici sceneggiati, recitati e musicati per l'occasione dall'Associazione Culturale Tecne99, curatrice anche del concerto di musica sacra che ha chiuso la giornata presso la chiesa di San Giuseppe dopo la Santa Messa per i pellegrini celebrata da Padre La China.

Un giorno speciale per Scicli quello dedicato a Vie Sacre Sicilia, con l'Associazione Culturale Tanit ancora in prima linea nel dar lustro alla nostra città, unendo cultura, organizzazione, senso civico e regalando a cittadini e visitatori un'esperienza unica da custodire. 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.