Cultura
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Firenze: Palazzo dei Congressi, anche il territorio siciliano al Salone Internazionale di Archeologia e Turismo Culturale 2021. Siracusa, Ragusa (con Camarina, Modica e Comiso) protagoniste. Con Agostino De Angelis, Lorenzo Guzzardi, Giovanni Di Stefano, Massimo Cultraro, Marcella Pisani, Domenico Buzzone, Flavio Enei, Maria Monisteri, Alberto Angela...

 

Siracusa, 15 dicembre 2021 — Anche quest’anno a Firenze, nel Palazzo dei Congressi, si terrà nei giorni dal 17 al 19 Dicembre 2021, TourismA, il Salone Internazionale di Archeologia e Turismo Culturale, https://www.tourisma.it, organizzato da Archeologia Viva (Giunti Editore) in collaborazione con Firenze Fiera e il Patrocinio del Ministero della Cultura, Regione Toscana e Comune di Firenze.

L’evento, dedicato alla Promozione del Patrimonio e del Turismo Culturale, vedrà la presenza di realtà culturali del territorio locale e nazionale nell’ambito del workshop “Archeologia e Arte, Uno Sguardo sulla Valorizzazione” a cura dell’attore e regista Agostino De Angelis, nella data di sabato 18 dalle ore 9.00 alle 18.00.

Molto ricco il programma che vede anche il contributo di studiosi in relazione ai siti culturali e archeologici iblei e aretusei, come Camarina e il parco di Leontinoi, con l’attiva presenza di archeologi del calibro di Giovanni Di Stefano, Massimo Cultraro, Marcella Pisani, Domenico Buzzone e l'assessore alla cultura del Comune di Modica, Maria Monisteri.

Di seguito un estratto dal programma:

Sabato 18 dicembre 2021 – Galleria ore 9:45-10:45

CARTAGINE E TROIA

Dialogo su due antiche metropoli mediterranee 

Massimo Cultraro CNR, Università di Palermo

Giovanni Di Stefano Università della Calabria e Università di Roma Tor Vergata

Diletta D’Ascia Centre Culturel International, Tunisi-Cartagine

Paolo Paganetto Oltre Edizioni – Genova 

Sabato 18 dicembre 2021

Galleria ore 11:00-13:00

MODICANTICA

Una città tra musei e mostre 

Saluti: Ignazio Abbate sindaco di Modica 

I MUSEI DELLA CITTÀ

Maria Monisteri assessore alla Cultura 

LE MOSTRE AL MUSEO

Domenico Buzzone direttore Parco di Kamarina

Catia Bernava responsabile Beni Culturali e Museo Civico

Giovanni Di Stefano direttore onorario Museo Civico

Maurizio Paoletti Università della Calabria

Marcella Pisani Università di Roma Tor Vergata 

Proiezione del documentario Statue bronzee a Modica di Andrea Giannone e Gaetano Trovato, prod. Comune di Modica, idea progettuale Ass. Herakles 

Presentazione e degustazione del CIOCCODANTE:  il cioccolato di Modica con lo speciale incarto dedicato al 700°anniversario dantesco e a “tourismA 2021” 

 

Sabato 18 dicembre 2021 – Galleria ore 14:30-15:30

BUFALINO E CAMARINA

Tra archeologia e letteratura 

A cura di Arteinsieme 

Introduce Marcello Nativo presidente Arteinsieme

Domenico Buzzone direttore Parco di Kamarina

Giovanni Di Stefano Università della Calabria

Marcella Pisani Università di Roma Tor Vergata

Zoe Hochenberger BA Università di Roma Tor Vergata 

Presentazione del volume Bufalino e Camarina di G. Di Stefano, foto G. Leone, ed. Kromotografica-Arteinsieme.

 

Modica, Ragusa (con Camarina) e Comiso saranno protagoniste per rappresentare la Sicilia, così come Siracusa e il parco di Leontinoi (rappresentato dall’archeologo Lorenzo Guzzardi).

Come sempre il regista Agostino De Angelis, riesce a vivere una dimensione globale dell’arte e della cultura, facendo parlare i luoghi della storia e della memoria con il coinvolgimento di persone sia nel campo artistico che culturale e divulgativo.

Una promozione e valorizzazione dei nostri beni culturali a tutto campo, con il coinvolgimento dei Comuni del territorio cerite, quali: Cerveteri, Santa Marinella, Tolfa, Ladispoli, compresa la Regione Lazio ad altri provenienti da diverse parti d’Italia quali: Gallipoli, Lecce, Alezio, Monza, Pescina, la Regione Puglia, ma anche numerose realtà artistiche e associative, operanti su tutto il territorio nazionale.

Tra gli ospiti e relatori nell’ambito della divulgazione scientifica che relazioneranno del proprio patrimonio culturale si segnalano: Valentino Nizzo direttore del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, Simona Rafanelli direttore Museo Civico Archeologico “I. Falchi” di Vetulonia, Margherita Eichberg soprintendente Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale con gli archeologi Simona Carosi e Daniele Federico Maras, Flavio Enei direttore Museo del Mare e della Navigazione Antica di Santa Severa, Lorenzo Guzzardi direttore Parco Archeologico di Leontinoi.

Un workshop di tutto rispetto, quello ideato da Agostino De Angelis, grazie alla collaborazione da anni con il direttore della rivista Archeologia Viva e di TourismA Piero Pruneti e Desirée Arlotta organizzatrice del workshop, che guarda verso la valorizzazione del patrimonio culturale anche attraverso un messaggio nuovo di comunicazione, quello delle diverse forme artistiche e linguaggi culturali, che possano suscitare interesse, curiosità, creare occasioni di incontro e confronto, con l’immenso universo dei Beni Culturali. Saranno presenti infatti il giornalista di Radio Vaticana e critico cinematografico Rosario Tronnolone, l’archeologo e presidente Archeologia Ricerca e Valorizzazione (A.R.Va.) - Spin off Università del Salento Pio Panarelli, lo scrittore e poeta Franco Leone, gli artisti Rocco Normanno, Sergio Bonafaccia, Patrizia Di Nicola, Andrea Cerqua pittore ed Editore di Tracciati D’Arte, la vicepresidente “Spoleto nel Cuore” Stefania Montori, il presidente dell’Associazione “I Rasenna” Giuseppe Giangreco e Sonia Signoracci direttore artistico dell’Apollo D’Oro, Santa Marinella Short Film Festival”. 

Tre giorni importanti dedicati all’Archeologia e al Turismo Culturale, nel cuore della città di Firenze, ad ingresso libero (ovviamente nel rispetto delle vigenti normative Anti Covid), per tutti coloro che vogliono immergersi nell’affascinante mondo della storia e del turismo internazionale.

Salvo Micciché

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.