Rubriche
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times
  • Rubrica: Incontro con l`Arte (Michele Digrandi)

Carrubo - Acrilico su cartone telato cm. 35x50 (1999)

 

A proposito di questa rubrica: una precisazione

Alcuni amici mi hanno chiesto (diverse volte): «ma perché nella tua rubrica su Ondaiblea, pubblichi o hai pubblicato, anche opere che non possiedi più?»

 

Perché, attraverso le mie opere, cerco di comunicare principalmente messaggi visivi con specifici contenuti e non opere da vendere.

Non sono e non sono mai stato un commerciante…

Questa attitudine propositiva, non fa parte del mio DNA.

Inoltre, in quest’opera, che è venuta fuori dai ricordi memorizzati da Facebook, è stata condivisa successivamente dal Preside Vincenzo Caruso, fondatore del gruppo ProPostArt…

Io ricordo, riscontrando anche un commento del comune amico Salvatore Ardizzone, a cui ho dovuto inviare diverse foto, perché, dai commenti su Facebook, non era possibile risalire e capire di quale opera si trattasse.

Ero rimasto molto colpito e sorpreso dal suo commento.

Sono grato dei vostri commenti, anche grazie a questa rubrica…

Michele Digrandi 

 

::

Carrubo - Acrilico su cartone telato cm. 35x50

Mi si spalanca il cuore dinanzi a questo bucolico scorcio di campagna ragusana, baciata dal soave alito di zefiro. Si avverte l’amore dell’artista per la terra natia, si sente il suo ansito lieve che permea di fascino l’atmosfera celeste ... 

Giovanna Cappuzzello

 

::

Sul Carrubo di Michele Digrandi

Un albero fantastico che evoca ricordi pieni di tanta etica per tutti e in special modo a quelle persone a cui negli anni, i temi etici, il rispetto e la cura del Creato, sono stati sempre riproposti. Michele Digrandi è riuscito non solo a riprodurre una meravigliosa pianta, ma ad esprimere gioia, sentimenti, ricordi ed emozioni con tutta la gioia dei colori e dei fiori che nessun sentimento umano riesce a renderli così efficaci.

Grazie Enzo e un “bravo!” al maestro Digrandi per avermi permesso riflessioni e sentimenti di grande spessore sociale.

Salvatore Ardizzone

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.