Siracusa e dintorni
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Rosolini, 25 aprile 2015 – Alla presenza di Autorità politiche, militari e religiose, rappresentanze di Associazioni, celebrata in Città il 25 aprile, 70° Anniversario della Festa della Liberazione caratterizzata da una sobria ma sentita cerimonia organizzata dall’Amministrazione Comunale congiuntamente all'Associazione Combattenti.  

I partecipanti si sono ritrovati tutti in Chiesa Madre dove il Parroco, don Bruno Carbone, ha celebrato una Santa Messa. Al termine, deposizione di una corona  d’alloro sulla lapide dei Milite Ignoto posta sulla facciata esterna del Palazzo di Città e  al monumento dei Caduti di tutte le guerre e alla pace nella piazza omonima. Qui hanno avuto luogo i discorsi commemorativi da parte del Sindaco Corrado Calvo, del Presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci m.llo Vincenzo Cucuzza e dell’on. Pippo Gennuso.  

Discorsi tutti incentrati sulla importanza della Festa della Liberazione,  una festa, è stato sottolineato,  che appartiene a tutti gli italiani e celebrarla è di fondamentale importanza in quanto rappresenta una occasione per trasmettere alle nuove generazioni i valori fondativi della Repubblica Italiana, i sacrifici affrontati dai nostri padri, gli atti di eroismo da loto compiuti. 

 

 

Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado

Paul Valéry

We use cookies

We use cookies on our website. Some of them are essential for the operation of the site, while others help us to improve this site and the user experience (tracking cookies). You can decide for yourself whether you want to allow cookies or not. Please note that if you reject them, you may not be able to use all the functionalities of the site.